Austria accessibile: una meta per tutti i gusti

Qual è la prima cosa che vi viene in mente, se dico Austria? Probabilmente: Vienna, Salisburgo, Mozart, il valzer, la montagna, i mercatini di Natale e, naturalmente, la Sachertorte! Insomma, tantissimi motivi per visitare questo piccolo Paese, ricco di fascino e di storia. Ma sarà anche accessibile a chi ha “esigenze speciali”? La risposta è sì, a cominciare dai trasporti.

Sia che arriviate in aereo o in treno, l’Austria vi accoglierà in aeroporti e stazioni pienamente accessibili a tutti, anche grazie, in molti casi, ad importanti interventi fatti negli ultimi anni per adeguarli alle esigenze sia dei passeggeri con disabilità fisiche che di quelli con disabilità sensoriali. Anche i trasporti urbani sono pressoché totalmente accessibili a tutti, sia a Vienna che a Salisburgo, premiata come città più accessibile d’Europa nel 2011: bus con pedane ribassate, per agevolare la salita dei passeggeri (in aggiunta alle normali rampe utilizzate per consentire la salita e la discesa dei passeggeri su sedia a rotelle) sono praticamente la norma ovunque; quasi tutte le stazioni della metropolitana sono dotate di ascensori e percorsi dedicati ai passeggeri non vedenti. Preferite muovervi con un’auto privata? Per i disabili, molti dei parcheggi cittadini sono gratuiti, a patto di esibire sul parabrezza dell’auto l’apposito contrassegno.

Austria - Vienna Schönbrunn

Vienna, reggia di Schönbrunn

L’impegno a garantire la massima accessibilità possibile si estende anche a musei ed attrazioni turistiche. Desiderate rivivere l’atmosfera della Vienna di Sissi? La splendida reggia di Schönbrunn è dotata sia di accessi senza gradini che di ascensore e offre la possibilità di usufruire, su richiesta, di visite turistiche adeguate alla disabilità specifica. Volete visitare il Belvedere? Disabili ed accompagnatori possono usufruire di biglietti d’ingresso a prezzo scontato, percorsi tattili per non vedenti e ascensori dedicati. E lo stesso vale per molti dei più celebri musei, sia a Vienna che a Salisburgo.

Austria - Salisburgo

Salisburgo

Ma l’Austria è anche una delle nazioni che più hanno dato alla storia della musica classica. Perché non approfittarne per assistere ad un concerto dei Wiener Philarmoniker (che si esibiscono anche gratis, una volta l’anno, davanti al castello di Schönbrunn) o per visitare le case nelle quali vissero geni del calibro di Beethoven e Mozart, senza dimenticare Schubert e Haydn? In molti casi, si tratta di strutture accessibili anche a chi ha mobilità ridotta ed è sempre consentito l’accesso ai cani-guida per non vedenti.

Austria - Sachertorte

La Sachertorte

Volete gustare la cucina (e la celeberrima pasticceria) locale? Moltissimi ristoranti, bar e locali notturni sono pienamente accessibili anche a persone con disabilità. E se i mercatini di Natale sono la vostra passione, siete nel posto giusto: in Austria, c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra le tantissime opzioni.

Buona vacanza!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *